NEW

Fegato grasso

Fegato grasso. La steatosi epatica non alcolica (NAFLD) è diventata la malattia epatica più comune tra i bambini con una maggiore prevalenza tra gli obesi. La steatosi epatica non alcolica (NAFLD), un problema emergente di salute pubblica nei paesi ad alto, basso e...

NON È VERO CHE l’ACQUA…

Non è vero che l’acqua debba essere bevuta al di fuori dei pasti. Non è vero che l'acqua... Quando si beve una quantità eccessiva di acqua nel corso del pasto il massimo che può succedere è che, per una diluizione dei succhi gastrici, si allunghino di un poco i tempi...

Quanto sarà alto, da grande, tuo figlio?

Quanto sarà alto, da grande, tuo figlio? Per target staturale genetico si intende la statura finale del bambino prevista dal suo background genetico, valutato sulla base dell’altezza dei genitori. Una semplice formula viene utilizzata per calcolarlo. 
Maschi =...

Ristorazione scolastica, ovvero…

Ristorazione scolastica. L’alimentazione è la più elementare e al tempo stesso la più complessa manifestazione della vita umana, permeata di significati nutrizionali, comportamentali, culturali, religiosi, sociali, economici. È inoltre veicolo di tradizioni, credenze,...

Attività fisica e tempo sedentario nei bambini

L'obesità pediatrica è un problema molto serio negli Stati Uniti (e non solo!) a causa delle conseguenze negative sia a breve che a lungo termine per la salute dei bambini. I bambini obesi sono ad alto rischio di malattie come il diabete di tipo 2, le malattie...

Disturbi alimentari e TikTok

In bambini e adolescenti con Disturbi del Comportamento Alimentare

Disturbi alimentari e TikTok – I disturbi alimentari rappresentano un gruppo di disturbi psichiatrici caratterizzati da disturbi dei comportamenti alimentari, che si traducono in un consumo di cibo alterato e compromissione della salute fisica e del funzionamento psicosociale.

Il carico clinico è spesso aggravato da una serie di condizioni mentali o fisiche concomitanti, come Disturbi dell’Umore, Disturbi della Personalità, Disturbo dello Spettro Autistico e problemi cardiovascolari.

Secondo studi recenti e linee guida cliniche che affrontano la disfunzione erettile nell’età dello sviluppo, i trattamenti per la disfunzione erettile possono includere interventi nutrizionali, trattamenti basati sulla famiglia, terapia cognitivo comportamentale, psicoterapia incentrata sugli adolescenti e farmaci psicotropi.

Due nuovi termini sono entrati a far parte del linguaggio comune del Web: pro-Ana e pro-Mia.

  • Pro-Ana, che sta per pro-Anoressia, significa “promuovere l’Anoressia Nervosa” (AN). Questo può fare riferimento a siti Web, blog o comunità che migliorano AN e forniscono agli utenti consigli su come ottenere AN e le sue funzionalità comunemente indicate.
  • Allo stesso modo, pro-Mia, che sta per pro-Bulimia, significa “promuovere la Bulimia Nervosa” (BN). Le comunità Pro-Ana e pro-Mia (pro-DE) promuovono i disturbi alimentari come scelta di vita piuttosto che come disturbi che dovrebbero essere trattati.

Queste tendenze – in effetti “movimenti” con seguaci e devoti – si sono evolute in modo massiccio dalla loro prima apparizione in e come siti Web negli anni ’90 a causa del cambiamento radicale determinato dalle dinamiche di comunicazione dei social media (SM) “altamente interattive”.

I siti sono passati da un contesto statico e fortemente moderato a un ambiente più visivo e considerevole meno gerarchico, più facilmente accessibile e aperto a causa dell’elevato numero di account e quindi più difficile da moderare a causa del grande volume di immagini con tag incrociati e relativi hashtag.

TikTok, lanciato nel 2016, ed è una delle applicazioni mobili in più rapida crescita con circa 800 milioni di utenti attivi, la maggior parte dei quali sono bambini e adolescenti.

Questa applicazione si basa sulla condivisione di brevi video associati a sottotitoli e diversi hashtag.

La sua notevole particolarità è che è una piattaforma completamente guidata da algoritmi e orientata ai contenuti; quindi, ogni utente riceverà automaticamente contenuti personalizzati sul proprio feed principale in base all’interazione dell’utente (ad es.

Mi piace, Non mi piace, ma anche al tasso di completamento del video), alle informazioni sul video (ad es. hashtag, didascalie o suoni) e alle impostazioni dell’account.

Inoltre, a differenza di altri SN, gli utenti di TikTok ricevono contenuti personalizzati da chiunque sulla piattaforma piuttosto che solo dagli account che seguono.

Data l’architettura della piattaforma e la varietà di hashtag incrociati, gli utenti che potrebbero guardare video sulla perdita di peso o sul controllo delle calorie potrebbero presto ricevere una maggiore varietà di informazioni relative all’alimentazione nel loro feed principale, da contenuti “thinspiration”, che coprono più pratiche dietetiche tradizionali, a quelle chiaramente “pro-Ana”.

Una dinamica simile è stata descritta per il fenomeno noto come “sfide”.

Le sfide portano molti utenti di TikTok a realizzare video dei loro tentativi di riprodurre le stesse attività di tendenza specifiche.

Gli esempi includono:

  • “#A4waistchallenge”, in cui le persone dimostrano che la dimensione della loro vita è inferiore alla larghezza di un foglio di carta A4 posizionato verticalmente, o la
  • “#headphonechallenge”, basata sulla misurazione della vita utilizzando i cavi delle cuffie.

Allo stesso tempo, a causa della configurazione più aperta e pubblica di questa applicazione e del mutato approccio delle nuove generazioni di utenti, che tendono a condividere più apertamente e sono più impegnate a sensibilizzare e normalizzare i problemi di salute mentale, TikTok si è contemporaneamente rivelata una fiorente opportunità per creare uno spazio digitale facilmente accessibile per il contenuto positivo di comunità di hashtag come “pro-EDrecovery”, “raisingEdawareness” e altri.

Raggruppati sotto lo stesso hashtag, gli utenti di queste comunità condividono le loro esperienze e forniscono consigli e supporto reciproco condividendo i loro processi di recupero, lotte e storie personali.

Affermano se stessi e gli altri sfidando l’enfasi che la società e la cultura attribuiscono all’essere magri.

Lo fanno, ad esempio, contrastando quelle tendenze che lodano la magrezza, utilizzando gli stessi hashtag per diffondere, invece, messaggi di positività corporea (vedi #dontjudgechallenge #bodyodychallenge).

In conclusione, giudizio ragazzi!

Fonte: 10.1186/s13052-022-01308-4

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!