Partner

Trattamento dell’adolescente obeso: nuovi scenari.

Trattamento adolescente obeso

Trattamento adolescente obeso. L’obesità durante l’infanzia e l’adolescenza rappresenta un problema di salute globale. 

L’obesità nell’adolescenza è associata a significative comorbilità cardio-metaboliche e alterazioni biochimiche, tra cui:

  • ipertensione
  • dislipidemia,
  • disglicemia e iperinsulinemia
  • iperuricemia
  • MAFLD e aumento del rischio di sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) nelle ragazze.

Molti adolescenti obesi rimangono obesi fino all’età adulta, con un marcato aumento della morbilità e della mortalità più avanti nella vita.

Trattamento adolescente obeso. Affrontare l’obesità nell’adolescenza è quindi una priorità importante. 

Le iniziative di sanità pubblica per la prevenzione primaria dell’obesità nei bambini e negli adolescenti rimangono la pietra angolare per combattere il continuo aumento della prevalenza dell’obesità.
Tuttavia, nonostante aree isolate di miglioramento, nessun paese fino ad oggi ha invertito la sua epidemia di obesità.



Per essere efficaci, gli interventi a livello di popolazione richiedono profondi cambiamenti delle norme sociali e culturali, iniziative multisettoriali, tra cui:

  • governo
  • istruzione
  • assistenza sanitaria
  • marketing
  • industria alimentare e delle bevande, e interventi in contesti diversi, come scuole, cantieri , e comunità. 

Gli interventi sullo stile di vita e i trattamenti farmacologici disponibili producono benefici limitati e sono urgentemente necessarie strategie più efficaci e sicure per la riduzione del peso.


Il portafoglio di opzioni terapeutiche disponibili è estremamente limitato: la chirurgia bariatrica è indicata solo per l’obesità grave e non è esente da complicanze, mentre i trattamenti farmacologici attualmente disponibili sono pochi, con limitate evidenze di benefici a lungo termine.


Si spera che nuovi trattamenti farmacologici da aggiungere agli interventi sullo stile di vita possano offrire maggiori possibilità di successo. 

Nell’aprile 2021, l’EMA ha autorizzato l’uso di Liraglutide, un analogo del peptide simile al glucagone (GLP)-1, per il trattamento dell’obesità negli adolescenti (12-17 anni). 

L’efficacia e la sicurezza di Liraglutide sono state dimostrate in uno studio randomizzato, in doppio cieco, che ha arruolato 251 adolescenti.


Dopo 56 settimane, è stata osservata una riduzione del BMI di almeno il 5% nel 43,3% dei partecipanti nel gruppo liraglutide rispetto al 18,7% nel gruppo placebo e una riduzione del BMI di almeno il 10% è stata osservata nel 26,1% e 8,1% , rispettivamente.


Fonte https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8761267/

TI POTREBBERO INTERESSARE...

logo_ped_famiglia

REGALA LA SALUTE

Clicca qui