NEW

Colesterolo alto? Intanto fai questo

Il colesterolo alto è una condizione di cui preoccuparsi seriamente in quanto, specialmente in chi è più avanti con l’età. Questo può comportare diverse patologie, alcune anche gravi, come l’arteriosclerosi o diverse patologie cardiache. Cambiare stile di vita in uno...

Refezione scolastica ? Si, grazie!

In particolare in età pediatrica errori od eccessi alimentari hanno effetti non solo immediati sull’accrescimento del bambino ma anche sul “programming” endocrino-metabolico dell’individuo, condizionandolo quindi per tutta la vita. Ogni trattamento dietoterapico sarà...

Sale iodato negli alimenti? Si, grazie!

Oltre il 60% di tutto il sale venduto nel nostro Paese è iodato. I bambini di Liguria, Toscana, Marche, Lazio e Sicilia ne assumono a sufficienza con l'alimentazione. In tutte queste Regioni (ad eccezione ancora delle Marche) il gozzo in età scolare può dirsi...

Fegato grasso

Fegato grasso. La steatosi epatica non alcolica (NAFLD) è diventata la malattia epatica più comune tra i bambini con una maggiore prevalenza tra gli obesi. La steatosi epatica non alcolica (NAFLD), un problema emergente di salute pubblica nei paesi ad alto, basso e...

NON È VERO CHE l’ACQUA…

Non è vero che l’acqua debba essere bevuta al di fuori dei pasti. Non è vero che l'acqua... Quando si beve una quantità eccessiva di acqua nel corso del pasto il massimo che può succedere è che, per una diluizione dei succhi gastrici, si allunghino di un poco i tempi...

Uso degli antibiotici

Nel primo anno di vita provoca la celiachia?

Uso degli antibiotici. Si ritiene che il microbiota intestinale sia coinvolto nella patogenesi della malattia celiaca, unitamente alla componente genetica.

Il microbiota intestinale è fortemente influenzato dagli antibiotici sistemici, specialmente nelle prime fasi della vita. Abbiamo esplorato l’associazione tra esposizione a un antibiotico sistemico nel primo anno di vita e rischio di malattia celiaca.

Metodi:

Abbiamo eseguito uno studio di coorte osservazionale su scala nazionale.

Abbiamo incluso tutti i bambini nati in Danimarca dal 1995 al 2012 o in Norvegia dal 2004 al 2012.

I bambini nati in Danimarca sono stati seguiti fino all’8 maggio 2015 (l’età alla fine del follow-up era di 2.3-20.3 anni) e i bambini nati in Norvegia sono stati seguiti fino al 31 dicembre 2013 (l’età alla fine del follow-up era 1-10 anni).

Abbiamo raccolto informazioni mediche da oltre 1,7 milioni di bambini, tra cui 3346 con una diagnosi di celiachia.

Risultati:

L’esposizione ad antibiotici sistemici nel primo anno di vita è stata positivamente associata a malattia celiaca diagnosticata nella coorte danese e norvegese (odds ratio aggregato, 1,26, IC 95%, 1,16-1,36).

Abbiamo trovato una relazione dose-dipendente tra un numero crescente di antibiotici somministrati e il rischio di celiachia (odds ratio aggregato per ogni antibiotico dispensato addizionale, 1,08, IC 95%, 1,05-1,11).

Non era rilevante alcun tipo specifico di antibiotico o periodo di età entro il primo anno di vita.

Conclusione:

In uno studio nazionale su bambini in Danimarca e Norvegia, abbiamo scoperto che l’esposizione ad antibiotici sistemici nel primo anno di vita era associata a una successiva diagnosi di malattia celiaca.

Questi risultati indicano che l’esposizione infantile agli antibiotici sistemici può essere un fattore di rischio per la malattia celiaca.

Fonte: Sander SD, Nybo Andersen AM, Murray JA, Karlstad Ø, Husby S, Størdal K. Association Between Antibiotics in the First Year of Life and Celiac Disease. Gastroenterology. 2019 Mar 2. pii: S0016-5085(19)32507-7. doi: 10.1053/j.gastro.2019.02.039.

Precedenti

Successivi

Share This

Share this post with your friends!